Jenny Sassone, Vita-Salute University and San Raffaele Scientific Institute

Condividi su
Data dell'evento: 28/09/2018
seminars_2018

Friday, 28th September – h 2:00 p.m.
Seminars Room, NICO

Jenny Sassone
Vita-Salute University and San Raffaele Scientific Institute
Neuropsychopharmacology Unit, Division of Neuroscience

Synapse transmission as potential target in Juvenile Parkinsonism

La malattia di Parkinson (PD) è la più comune malattia neurodegenerativa dopo la malattia di Alzheimer. La maggior parte dei casi di PD è sporadica e di eziologia sconosciuta, ma la PD può anche essere causata da mutazioni genetiche. Una delle forme di PD più invalidanti è il parkinsonismo giovanile caratterizzato dall'esordio prima dei 40 anni.

Il più grande bisogno terapeutico nei pazienti con PD di origine idiopatica e genetica è un trattamento capace di modificare il decorso della la malattia, quindi un trattamento capace di ridurre la perdita di neuroni dopaminergici. La scoperta di tale terapia farmacologica per la prevenzione e il trattamento si basa sull'identificazione di eventi patologici precoci in organismi modello preclinici affidabili, eventi che quando modificati possano fornire neuroprotezione. I recettori del Kainato (KARs) sono recettori del glutammato di tipo ionotropico situati alla pre- e postsinapsi, dove contribuiscono alla trasmissione sinaptica eccitatoria regolando le correnti post-sinaptiche, il rilascio di neurotrasmettitore e l'eccitabilità neuronale.

Questo seminario esaminerà le principali caratteristiche del PD, la biologia dei neuroni dopaminergici, le caratteristiche dei modello murini di parkinsonismo giovanile e presenterà dati preliminari non pubblicati sul ruolo potenziale del KAR nella terapia neuroprotettiva del parkinsonismo giovanile.

Ospite: Annalisa Buffo

Sportello LESIONI SPINALI

Uno spazio dedicato a voi

Crediamo sia compito di noi ricercatori dare risposte chiare e soprattutto scientificamente corrette a chi incorre in notizie parzialmente false, scorrette o addirittura in vere e proprie bufale.

Da qui la volontà di creare questo sportello, uno spazio dedicato alle vostre domande e ai vostri dubbi. Un progetto nato in sinergia con il Coordinamento Para-Tetraplegici del Piemonte.