I ricercatori del NICO in piazza - Le foto

Condividi su
27/09/2013
I ricercatori del NICO in piazza - Le foto

La Notte europea dei Ricercatori 2013 si è svolta contemporaneamente in tutta Europa e in numerose città italiane. Oltre 500 ricercatori hanno incontrato il pubblico in un'atmosfera informale e festosa: studenti, insegnanti, cittadini, imprenditori... chiunque sia interessato alle oltre 100 attività offerte per la "Notte" a Torino, Alessandria, Asti, Biella, Cuneo e Verbania.

Laboratori, esperimenti interattivi, giochi, dibattiti e conferenze, performance teatrali, musica dal vivo, talk-show scientifici e dirette radiofoniche: un'occasione speciale in cui grandi e piccoli potranno conoscere più a fondo i ricercatori e il loro affascinante lavoro.

Scopri maggiori informazioni sulla Notte dei ricercatori in Piemonte.

universo

I ricercatori del NICO in piazza

C'erano anche i nostri ricercatori ad accogliere il pubblico della "Notte" con giochi, illusioni ottiche e test cognitivi per mettere alla prova le diverse aree del cervello e scoprire l'affascinante mondo delle Neuroscienze.

IL MAGO EFFEMERAI E I SUOI TAROCCHI PER LA LETTURA DEL CERVELLO
Un gioco per scoprire di quante aree è composto il cervello e, con il nostro mago, cercare di capire le funzioni e le disfunzioni di alcune di loro.

COSTRUIAMOCI UN NEURONE
I neuroni sono tutti diversi, ce ne sono di tanti tipi e ognuno può costruirsi il suo. In questa attività, pensata per i più creativi, sarà possibile farlo utilizzando diversi materiali (happy mais, pongo, cannucce, stecchini, palloncini, ecc.).

27.09.2013  La StampaTV - Speciale Notte dei Ricercatori

"La ricerca applicata serve per risolvere problemi, la ricerca di base per produrre conoscenza. Però senza conoscenza non si risolvono i problemi."

La ricerca di base e la scoperta dell'ignoto, le staminali e la corretta comunicazione della scienza, i tempi tra una scoperta e la sua applicazione. Ne parla il nostro direttore Ferdinando Rossi.

Vai al video

La Notte dei Ricercatori 2013 è organizzata da: 
Università degli Studi di Torino, Politecnico di Torino, Università degli Studi del Piemonte Orientale, Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, CentroScienza Onlus, Creativa Impresa di Comunicazione.

Il progetto è coordinato del Centro Interuniversitario Agorà Scienza.

Agenda

16 febbraio 2019

Torino - 10th International Meeting STEROIDS and NERVOUS SYSTEM

Since 2001, this meeting represented an important event for basic and clinical researchers working on this emerging scientific topic. We will address state-of-the-art approaches in the field of steroids and nervous system, including behavior, epigenetics, genomic and non-genomic actions, the vitamin D, neurodegenerative and psychiatric disorders, and the interference among endocrine disruptors and steroid signaling.

Ricerca

Atassia: scoperto il difetto cellulare responsabile di una rara malattia neurologica

Un malfunzionamento dei mitocondri, le centrali energetiche delle cellule, causa lo sviluppo della SCA28, una forma ereditaria di atassia. Dopo 10 anni di studi e grazie al sostegno di Fondazione Telethon, la scoperta del team di ricerca guidato dai proff. Alfredo Brusco e Filippo Tempia dell’Università di Torino e NICO. Lo studio pubblicato sulla prestigiosa rivista Neurobiology of Disease.

4 dicembre 2018