Oltre 100 ospiti per il PorteAperte@NICO - le foto

Condividi su
25/10/2014
Oltre 100 ospiti per il PorteAperte@NICO - le foto

Sono stati oltre 120 gli ospiti che hanno accettato il nostro invito 
a visitare l'istituto. 
Un grande successo quindi per il secondo PorteAperte: un pubblico numeroso, interessato e curioso, che ripaga il nostro l'impegno e ci fa già pensare al prossimo appuntamento!

Ed eccoli, gli instancabili ricercatori del NICO con i lori ospiti. Tra le foto, degli ospiti molto speciali: Gli studenti del liceo scientifico Antonelli di Novara, con i finalisti per il Piemonte delle Olimpiadi delle Neuroscienze del 2014 e Anna Pan, prima tra i concorrenti europei alla International Brain Bee di Whashington

CHE BELLA ESPERIENZA! Come gli stimoli esterni plasmano il nostro cervello [scopri di più]
con Daniela Carulli e Paolo Mele

LA DIFESA CONTRO IL DANNO NEURONALE Cell Replacement e altre strategie di riparazione [scopri di più]
con Valentina Cerrato, Elisa Fucà, Elena Frola e Annalisa Buffo

SCLEROSI MULTIPLA Diagnosi e ricerca [scopri di più]
con Serena Martire e Francesca Montarolo

SEX AND THE BRAIN Come gli ormoni steroidei influenzano i circuiti nervosi
con Stefano Gotti

CELLULE STAMINALI Il sogno di rifarsi un cervello [scopri di più]
con Federico Luzzati e Paolo Peretto 

NERVI A PEZZI Lesioni e danni al sistema nervoso centrale [scopri di più]
con Elena Tamagno e Michela Guglielmotto

NERVI A PEZZI Lesioni e danni al sistema nervoso periferico [scopri di più]
con Stefania Raimondo, Giulia Ronchi, Sara Gnavi e Stefano Geuna

IL TOUR DEI LABORATORI
con Marina Boido e Matilde Ghibaudi

Agenda

21 marzo 2019

NICO Progress Report - INN Open Neuroscience Forum 2019

I nostri giovani ricercatori aggiornano i colleghi sulle loro ricerche. Appuntamento ogni due venerdì.

Ricerca

Atassia: scoperto il difetto cellulare responsabile di una rara malattia neurologica

Un malfunzionamento dei mitocondri, le centrali energetiche delle cellule, causa lo sviluppo della SCA28, una forma ereditaria di atassia. Dopo 10 anni di studi e grazie al sostegno di Fondazione Telethon, la scoperta del team di ricerca guidato dai proff. Alfredo Brusco e Filippo Tempia dell’Università di Torino e NICO. Lo studio pubblicato sulla prestigiosa rivista Neurobiology of Disease.

4 dicembre 2018