La nuova squadra del Rettore dell'Università di Torino Stefano Geuna

Condividi su
07/10/2019
Nuova squadra del Rettore Stefano Geuna

Martedì 8 ottobre 2019
Palazzo del Rettorato, Università di Torino

Il Rettore Stefano Geuna e la Prorettrice Giulia Carluccio hanno presentato la nuova squadra di governo per il mandato 2019-2025.
Tra i nuovi 'giocatori' in campo anche il nostro direttore Alessandro Vercelli, con la nomina di Vice Rettore alla Ricerca Biomedica.

Geuna-Vercelli

Un giorno importante per l'Università di Torino e per noi del NICO.
Dopo il Rettore Stefano Geuna - prima della nomina alla guida di UniTo, PI del nostro gruppo di ricerca di Rigenerazione dei Nervi - siamo particolarmente orgogliosi per la nomina del nostro direttore Alessandro Vercelliche assume il ruolo di Vice Rettore Vicario alla Ricerca Biomedica al fianco di Cristina Prandi, Vice Rettore per la Ricerca Scientifica delle Scienze Naturali. 

Ecco il resto del team, espressione delle forze e delle competenze che animano l’Università di Torino, che vede rappresentati Professori ordinari, associati e ricercatori di aree e sedi diverse.

Barbara Bruschi sarà Vice Rettrice per la Didattica coadiuvata da Marcella Costa con delega alla Didattica Internazionale, Gianluca Cuniberti rivestirà il ruolo di Vice Rettore alla Ricerca per le Scienze Umane e Sociali.

Lodovica Gullino, si occuperà della Valorizzazione del patrimonio umano e culturale dell’Ateneo, Laura Scomparin si dedicherà al Coordinamento Istituzionale, mentre Welfare, Sostenibilità e Sport saranno affidati a Alberto Rainoldi che lavorerà insieme a Egidio Dansero con delega specifica sulla sostenibilità. Umberto Ricardi sarà il Vice Rettore per l’Area Medica.

A completare la squadra presentata oggi, a cui si aggiungeranno nei prossimi mesi altre deleghe sui temi strategici per l’Ateneo, i 3 nuovi Delegati alla Comunicazione. Cristopher Cepernich, Alessandro Perissinotto e Chiara Simonigh, che a stretto contatto con la Prorettrice Giulia Carluccio, ad interim Vice Rettrice alla Comunicazione e alle Iniziative Culturali, lavoreranno per rendere efficace la trasmissione del sapere, migliorare la comunicazione interna e la promozione scientifica e culturale.

Edilizia, Internazionalizzazione, Orientamento, Tutorato e Placement saranno presidiati ad interim dallo stesso Rettore Stefano Geuna.

“Sono numerose le sfide che ci attendono” dichiara il Rettore Stefano Geuna. “Ciò che si vuol fare emergere subito è lo stile e lo spirito con cui si metterà in pratica il programma con cui abbiamo vinto le elezioni lo scorso 31 maggio. Uno spirito che contempla come prioritaria, l’attenzione al territorio. L’Ateneo dovrà confrontarsi costantemente con le istituzioni locali, con il Comune, la Città Metropolitana e la Regione. In questo desiderio di essere fermento culturale del territorio, l’Università di Torino non è sola: il dialogo con l’altro grande Ateneo torinese, il Politecnico, consentirà la creazione di una vera e propria “rete della conoscenza”, di una sinergia che fungerà da moltiplicatore di risorse”.

Formazione e ricerca sono ingredienti irrinunciabili nella ricetta dello sviluppo di un territorio che vuole essere avanguardia e, al tempo stesso, accogliente, rispettoso delle diversità e di vocazione internazionale” aggiunge la Prorettrice Giulia Carluccio “In questi primi mesi di mandato si comincerà a dare attuazione a tutti gli impegni presi attraverso il documento programmatico proposto prima dell’elezione, pensando in termini di comunità cioè in modo che il lavoro, la ricerca e lo studio si svolgano in condizioni di serenità e di collaborazione”.

Tra le prime azioni si lavorerà a una roadmap per la revisione dello Statuto, avviando un tavolo di lavoro principale affiancato da tavoli di lavoro specifici, affinché l’Ateneo sia in grado di far fronte a prospettive nuove con regole nuove, elaborate in un clima di forte condivisione con tutta la Comunità Universitaria.

Su UnitoNews i nomi, la biografia e i ruoli di tutti i Vice Rettori e le Vice Rettrici.

Agenda

26 febbraio 2020

GLIAL CELLS-NEURON CROSSTALK IN CNS HEALTH AND DISEASE

University of Turin, Italy  
The Workshop is aimed at PhD students and young Postdocs with the goal to promote a thorough understanding of the functions of glial cells in health and disease. The program includes lectures on the newest conceptual advancements and methodological approaches in the study of glial cells in synaptic functions, development and CNS diseases.

Deadline for registration: December 23, 2019.

Sportello LESIONI SPINALI

Paziente tetraplegico operato al CTO di Torino torna a usare le mani

Una notizia che abbiamo letto tutti di recente sui giornali. Noi del NICO abbiamo la fortuna di collaborare da anni con il dott. Bruno Battiston e il prof. Diego Garbossa - i chirurghi che hanno svolto l'operazione - e ci siamo fatti spiegare bene in cosa consiste l’intervento, quale era la situazione del paziente e quali saranno i possibili risultati. 
Tutto questo al di là delle semplificazioni e dei titoli roboanti dei giornali, comprensibilmente utilizzati per attirare l’attenzione dei lettori.

10 giugno 2019