Lorenzo Fabiani di nuovo in pista per sostenere la ricerca

Condividi su
27/10/2018
Fabiani-Santero

Si parte con il Rally Ronde di Moncalvo d'Asti il 3 e 4 novembre, qualche settimana di riposo e poi Lorenzo Fabiani sarà di nuovo in gara al Rally Day di Castiglione Torinese, il 24 e 25 novembre.
Due gare nazionali a bordo della consueta Subaru sti N14, curata questa volta dalla TopRun di Olona (VA), ma sempre con i colori del NICO, e grazie alla sponsorizzazione di Santero vini e Battisti Acciai.

L'intento è testimoniare con "veloce fermezza" il sostegno alla ricerca scientifica, sperando di tornare presto sulle strade del Campionato del Mondo, il Rallye Monte-Carlo 2019, in programma a gennaio.

Fabiani_web
MettiBenzina@NICO_web

Alzheimer, Sclerosi Multipla, SMA: sono le patologie più conosciute, ma spesso si dimentica che la strada per trovare una terapia per queste e altre malattie e lesioni del sistema nervoso parte dalla ricerca di base. Una strada tortuosa e spesso in salita che - proprio come un rally - richiede competenze, passione, entusiasmo e... benzina!
Tutti possono contribuire a “fare il pieno”: bastano pochi click sul nostro sito per sostenere - anche con piccole donazioni - la ricerca scientifica in campo biomedico svolta qui al NICO.

Agenda

06 novembre 2018

ZEISS Academy Workshop – Microscopia Correlativa 3D

Le ultime novità nella Microscopia Correlativa Multi-modale. Registrazione obbligatoria.

16 febbraio 2019

Torino - 10th International Meeting STEROIDS and NERVOUS SYSTEM

Since 2001, this meeting represented an important event for basic and clinical researchers working on this emerging scientific topic. We will address state-of-the-art approaches in the field of steroids and nervous system, including behavior, epigenetics, genomic and non-genomic actions, the vitamin D, neurodegenerative and psychiatric disorders, and the interference among endocrine disruptors and steroid signaling.

Ricerca

Identificato un nuovo bersaglio per contrastare la SMA

L’inibizione della proteina JNK rallenta la progressione della malattia che colpisce i motoneuroni ed è la prima causa genetica di morte nell’infanzia. Lo dimostra uno studio pubblicato su Frontiers in Molecular Neuroscience dal nostro gruppo di ricerca guidato da Alessandro Vercelli, in collaborazione con l’Istituto Mario Negri di Milano. Chiarire i meccanismi molecolari alla base della SMA può aprire la strada allo sviluppo di nuove terapie.

24 ottobre 2018