Pint of Science a Torino!

Condividi su
15/05/2019
Pint of Science a Torino!

dal 20 al 22 maggio - alle 21:00
in tutta Italia e a Torino
Pint of Science

logo

Non sapete se vi piace di più la scienza o la birra? Allora questo è l'evento che fa per voi! 
Pint of Science torna anche quest'anno con tantissimi ricercatori pronti a raccontarvi qualcosa sulle ricerche scientifiche all'avanguardia, davanti ad un buon boccale di birra!

scopri il programma completo a Torino

Grazie al team delle nostre ricercatrici Roberta Parolisi, Chiara La Rosa, Martina Lorenzati e Ilaria Balbo
che quest'anno ha reso possibile organizzare gli eventi di Beautiful Mind.

Beautiful Mind
alle 21:00 al Birrificio Torino
via Parma 30, Torino

lunedì 20 maggio

Immagine1

Che cosa permette al nostro cervello di affrontare le difficoltà e le sfide di un mondo in continuo cambiamento? Deve essere qualcosa che possa andare oltre la sua struttura "rigida" e geneticamente determinata. Questa "proprietà" del cervello è tra le più studiate nelle Neuroscienze, perchè, oltre a renderci più "efficienti", può essere usata per riparare e/o prevenire i danni dell'invecchiamento cerebrale e delle malattie neurodegenerative. In cambio di una birra, lo speaker ce ne parlerà... 

Luca Bonfanti - NICO Università di Torino
Insegna Anatomia Veterinaria all’Università di Torino. Dal 1989, dopo un dottorato in Neuroanatomia e un postdoc all’Università di Bordeaux, conduce ricerche sulla plasticità del cervello e sulla genesi di nuovi neuroni. E’ stato visiting professor alla Northeastern University di Boston (USA). Dal 2010 afferisce con il suo laboratorio al centro di ricerca NICO (Orbassano, TO). E' direttore editoriale della rivista scientifica internazionale Frontiers in Neurogenesis. Ha curato la stesura di libri specialistici e saggi divulgativi. Si occupa attivamente disseminazione della scienza.

martedì 21 maggio

Immagine2

I geni contengono le informazioni per costruire e mantenere le cellule del nostro organismo e passare caratteristiche genetiche alla prole. Poiché il nostro cervello è composto di cellule, non deve sorprendere che i geni possano influenzare la nostra personalità e comportamento, così come la propensione a sviluppare una certa malattia. Tuttavia, anche l’esperienza gioca un ruolo fondamentale nel plasmare la nostra individualità. Nascono da qui gli studi su un nuovo livello di regolazione dell’espressione genica, l’epigenetica.

Annalisa Buffo - NICO Università di Torino
Annalisa Buffo, dopo una laurea in Biologia, ha conseguito il dottorato in Neuroscienze presso l’Università di Torino. Nel corso degli anni ha trascorso numerosi soggiorni di ricerca presso diverse università estere. Autrice di 51 pubblicazioni scientifiche, guida il gruppo di ricerca “Fisiopatologia delle cellule staminali cerebrali” al NICO, di cui dal 2018 è vicedirettore. Obiettivo del suo gruppo di ricerca è lo studio e il potenziamento del contributo delle cellule gliali (astrociti e oligodendrociti) e dei progenitori neurali alla plasticità.

mercoledì 22 maggio

Immagine3

Grazie alla rapida evoluzione tecnologica dell’ultimo decennio in diversi campi della microscopia, la visualizzazione scientifica e la computer grafica sono diventati parte integrante e fondamentale della routine dei biologi per l’indagine dei dataset, che diventano sempre più grandi e complessi. La possibilità di tagliare fettine sottilissime di campioni e registrarne le immagini in maniera del tutto automatica, permette di ricostruire la complessa tridimensionalità delle cellule del cervello, fino a riconoscerne i dettagli più piccoli, grazie alla microscopia elettronica. 

Marco Agus e Corrado Calì

Marco Agus, dottoratosi in disegno meccanico all’università di Cagliari, ricercatore presso il CRS4 di Pula, si occupa di diversi aspetti di visual computing, come simulazioni interattive e realtà virtuale. Dal 2016, al KAUST, lavora sulla visualizzazione ed analisi di dataset complessi di neuroscienze.

Corrado Calì, dottoratosi in Neuroscience nel 2012 all’università di Losanna, in Svizzera, dal 2013 lavora in Arabia Saudita nel laboratorio di Pierre Magistretti. Qui, tramite tecniche di visualizzazione 3D e la realtà virtuale, studia la neuroanatomia del cervello a livello cellulare.

Pint of Science si svolge grazie al sostegno di:

loghi

Agenda

26 luglio 2019

NICO Progress Report - INN Open Neuroscience Forum 2019

I nostri giovani ricercatori aggiornano i colleghi sulle loro ricerche. Appuntamento ogni due venerdì.

14 novembre 2019

BraYn 2019 - dal 14 al 16 novembre a Milano

Fino al 31 luglio è possibile sottomettere gli abstract per la seconda conferenza annuale dei giovani neuroscienziati, in programma a Milano dal 14 al 16 novembre 2019.

Sportello LESIONI SPINALI

Paziente tetraplegico operato al CTO di Torino torna a usare le mani

Una notizia che abbiamo letto tutti di recente sui giornali. Noi del NICO abbiamo la fortuna di collaborare da anni con il dott. Bruno Battiston e il prof. Diego Garbossa - i chirurghi che hanno svolto l'operazione - e ci siamo fatti spiegare bene in cosa consiste l’intervento, quale era la situazione del paziente e quali saranno i possibili risultati. 
Tutto questo al di là delle semplificazioni e dei titoli roboanti dei giornali, comprensibilmente utilizzati per attirare l’attenzione dei lettori.

11 giugno 2019