Rassegna stampa

Condividi su

Filtra per anno:

16 gennaio 2018 - TorinOggi.it

Come prevenire l'invecchiamento cerebrale: importante scoperta da ricercatori dell'Università di Torino

Il gruppo guidato dal prof. Luca Bonfanti del NICO ha individuato una riserva di neuroni “immaturi” nel cervello: si aprono così nuovi scenari per compensare la scarsa capacità del cervello di rigenerarsi

14 gennaio 2018 - Mole24

Salute, gli studi dell’Università di Torino sul cervello portano alla scoperta di neuroni rigenerativi

12 gennaio 2018 - Il Giornale del Piemonte e della Liguria

Nel cervello una riserva di neuroni pronti all'uso

Pdf

11 gennaio 2018 - Metro

Una "riserva" di neuroni giovani

Pdf

11 gennaio 2018 - SalutEuropa.org

Neuroni “immaturi”: la riserva che può prevenire l’invecchiamento cerebrale

Un gruppo di ricerca italiano ha individuato una riserva di neuroni “immaturi” in zone inedite del cervello: si aprono nuovi scenari per compensare la scarsa capacità del cervello di rigenerarsi.

11 gennaio 2018 - Healthdesk.it

Una riserva di neuroni “immaturi” per contrastare l’invecchiamento del cervello

10 gennaio 2018 - LeScienze.it - Dal mondo della ricerca

NICO, Università di Torino - Neuroni 'immaturi': ecco la riserva che può prevenire l'invecchiamento cerebrale

10 gennaio 2018 - LaStampa.it Torino

Una riserva di neuroni per prevenire l’invecchiamento cerebrale

La scoperta del gruppo di ricerca del NICO-Università di Torino apre nuovi scenari per compensare la scarsa capacità del cervello di rigenerarsi.

10 gennaio 2018 - QuotidianoPiemontese.it

Ricercatori dell’Università di Torino scoprono neuroni immaturi che potrebbero rigenerare il cervello

10 gennaio 2018 - Repubblica.it - Scienze

Ricerca: neuroni immaturi per "prevenire" l'invecchiamento cerebrale

Il gruppo di ricercatori dell'università di Torino ha individuato una riserva in zone inedite del cervello: si aprono così nuovi scenari per compensare la scarsa capacità di quest'organo di rigenerarsi

10 gennaio 2018 - Torino.Repubblica.it

Torino, il Centro di Neuroscienze dell'ateneo scopre i neuroni "antiinvecchiamento"

Da una ricerca dell'équipe universitaria di Luca Bonfanti una speranza per la prevenzione della senescenza cerebrale

10 gennaio 2018 - ANSA Salute (da Federfarma)

Neuroni immaturi, la riserva che può prevenire invecchiamento. Studio apre nuovi scenari su capacità rigenerazione del cervello

10 gennaio 2018 - Meteoweb.eu

Neuroni “immaturi”: ecco la riserva che può prevenire l’invecchiamento cerebrale

Il gruppo di ricerca del prof. Luca Bonfanti ha individuato una riserva di neuroni "immaturi" in zone inedite del cervello

10 gennaio 2018 - SaluteDomani.com

Neuroni “immaturi”: ecco la riserva per prevenire l’invecchiamento cerebrale

10 gennaio 2018 - InSaluteNews.it

Neuroni ‘immaturi’, scoperta una riserva che può prevenire l’invecchiamento cerebrale

Il gruppo di ricerca del prof. Luca Bonfanti del Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi – NICO dell’Università di Torino ha individuato una riserva di neuroni ‘immaturi’ in zone inedite del cervello. Si aprono nuovi scenari per compensare la scarsa capacità del cervello di rigenerarsi

Agenda

21 giugno 2019

NICO Progress Report - INN Open Neuroscience Forum 2019

I nostri giovani ricercatori aggiornano i colleghi sulle loro ricerche. Appuntamento ogni due venerdì.

14 novembre 2019

BraYn 2019 - dal 14 al 16 novembre a Milano

Fino al 31 luglio è possibile sottomettere gli abstract per la seconda conferenza annuale dei giovani neuroscienziati, in programma a Milano dal 14 al 16 novembre 2019.

Ricerca

SCOPERTE NELL’IPOTALAMO LE TRACCE DELLA MEMORIA

Lo studio pubblicato su Neuron scalfisce il dogma che colloca principalmente nell’ippocampo la formazione dei ricordi. 
È possibile attivare o bloccare l’espressione della paura controllando selettivamente i neuroni ipotalamici che producono ossitocina. La scoperta di un team di ricerca europeo, rappresentato in Italia da noi del NICO – Università di Torino. Comprendere i circuiti nervosi che sottendono la memoria della paura può aiutare nel trattamento di disordini psichiatrici come l’ansia, in cui la paura si trasforma da risorsa per la sopravvivenza a fenomeno patologico.

10 giugno 2019