News ricerca

Condividi su

Filtra per anno:

A Torino il 1° congresso internazionale sull'Alzheimer dedicato a Rita Levi-Montalcini

Dal 15 al 18 marzo 2018, al Centro Congressi Lingotto di Torino, si terrà il congresso internazionale "Advances in Alzheimer's and Parkinson's Therapies an AAT-AD/PD Focus Meeeting" dedicato al Premio Nobel per la medicina Rita Levi-Montalcini. La prof.ssa Elena Tamagno presenta i dati dei nostri studi che chiariscono i diversi meccanismi di aggregazione della proteina Tau nell'Alzheimer.

15 marzo 2018

Un farmaco che agisce a livello muscolare per contrastare l’Atrofia Muscolare Spinale

Risultati preclinici suggeriscono che la somministrazione di NT-1654 possa rappresentare un valido approccio terapeutico per contrastare l’alterata innervazione e l’atrofia muscolare nei pazienti affetti da SMA. Su Frontiers in Cellular Neuroscience i risultati dello studio condotto dal gruppo del Prof. Alessandro Vercelli.

22 febbraio 2018

Neurochirurgia e ricerca di base alleate per riparare le lesioni spinali

«Un team di ricerca è come una cordata di alpinisti in ascesa: insieme l'impossibile non esiste, che si tratti di scalare una vetta di 8mila metri o trovare una cura per le lesioni spinali». Hervé Barmasse testimonial d'eccezione per il nostro nuovo gruppo di ricerca, presentato il 23 gennaio all'Istituto di Anatomia di UniTo.

24 gennaio 2018

L'impossibile non esiste. Hervé Barmasse ospite del NICO

Unire le forze per affrontare una delle più grandi sfide della ricerca: riuscire a riparare le lesioni del midollo spinale, che causano gravi disabilità e hanno un drammatico impatto sulla sanità pubblica. Con questo obiettivo nasce il nuovo gruppo che unisce Neurochirurgia e ricerca di base. Hervé Barmasse, celebre protagonista di avventure ad alta quota, racconta come ha combattuto e vinto una sfida speciale.

23 gennaio 2018

Neuroni "immaturi": ecco la riserva che può prevenire l'invecchiamento cerebrale

Il nostro gruppo di ricerca guidato da Luca Bonfanti ha individuato una riserva di neuroni “immaturi” in zone inedite del cervello: si aprono nuovi scenari per compensare la scarsa capacità del cervello di rigenerarsi. Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Neuroscience di dicembre.

10 gennaio 2018

Modulare la "pulizia cellulare": una possibile cura per la SMA

Individuato nell’autofagia uno dei meccanismi responsabili della neurodegenerazione nell’atrofia muscolare spinale. Su Cell Death and Disease (gruppo Nature) i risultati di un team di ricerca internazionale guidato dal nostro direttore Alessandro Vercelli.

21 dicembre 2017

La scienza unisce le culture

Nasce The Science Bridge: 82 istituzioni di tutto il mondo, fra cui il NICO-Università di Torino, unite per sviluppare nuove terapie e promuovere lo scambio scientifico interculturale tra Occidente e Medio Oriente. L’articolo di presentazione su Neuron.

28 novembre 2017

Plasticità cerebrale: buone e cattive notizie

La lezione di Luca Bonfanti ospite del CIBIO - Centre for Integrative Biology, Università di Trento

9 novembre 2017

Agenda

27 febbraio 2020

GLIAL CELLS-NEURON CROSSTALK IN CNS HEALTH AND DISEASE

University of Turin, Italy  
The Workshop is aimed at PhD students and young Postdocs with the goal to promote a thorough understanding of the functions of glial cells in health and disease. The program includes lectures on the newest conceptual advancements and methodological approaches in the study of glial cells in synaptic functions, development and CNS diseases.

Deadline for registration: December 23, 2019.

29 novembre 2019

NICO Progress Report - INN Open Neuroscience Forum 2019

I nostri giovani ricercatori aggiornano i colleghi sulle loro ricerche. Appuntamento ogni due venerdì.

Sportello LESIONI SPINALI

Paziente tetraplegico operato al CTO di Torino torna a usare le mani

Una notizia che abbiamo letto tutti di recente sui giornali. Noi del NICO abbiamo la fortuna di collaborare da anni con il dott. Bruno Battiston e il prof. Diego Garbossa - i chirurghi che hanno svolto l'operazione - e ci siamo fatti spiegare bene in cosa consiste l’intervento, quale era la situazione del paziente e quali saranno i possibili risultati. 
Tutto questo al di là delle semplificazioni e dei titoli roboanti dei giornali, comprensibilmente utilizzati per attirare l’attenzione dei lettori.

11 giugno 2019