Tributiltina: dimostrato l'effetto sui circuiti nervosi

Condividi su
20/06/2016
obesità

La tributiltina (TBT) è uno dei più diffusi distruttori metabolici e si trova nelle acque dolci e salate, rilasciato da vernici antimuffa e da manufatti in PVC.
In questo lavoro abbiamo dimostrato che l’esposizione cronica alla TBT ha un'azione sui circuiti nervosi che controllano il metabolismo e l’assunzione di cibo.

In un modello sperimentale murino abbiamo dimostrato che l’esposizione alla TBT per quattro settimane induce significative diminuzioni della leptina circolante in entrambi i sessi, dell’espressione del peptide NPY a livello ipotalamico (NPY è responsabile dell'induzione dell’appetito) solo nei maschi, e dell’espressione del suo recettore principale (Y1).

Contrariamente a quanto si era pensato finora, il nostro modello sperimentale dimostra che la TBT non ha solo effetti sul tessuto adiposo, ma può fortemente influenzare anche i circuiti nervosi, in particolare quelli correlati con l’assunzione del cibo e il controllo del metabolismo.

Andrology, giugno 2016

Adult exposure to tributyltin affects hypothalamic neuropeptide Y, Y1 receptor distribution, and circulating leptin in mice

E. Bo, A. Farinetti, M. Marraudino, D. Sterchele, C. Eva, S. Gotti, G. Panzica

Agenda

17 maggio 2019

NICO Progress Report - INN Open Neuroscience Forum 2019

I nostri giovani ricercatori aggiornano i colleghi sulle loro ricerche. Appuntamento ogni due venerdì.

Ricerca

Interferenti endocrini. Il Parlamento europeo impegna la Commissione a emanare norme più restrittive

Buone notizie da Bruxelles. Il Parlamento europeo ha approvato a larga maggioranza una risoluzione che impegna la Commissione (vecchia e nuova) a emanare entro giugno 2020 una normativa più restrittiva che disciplini cosmetici, giocattoli e imballaggi alimentari e che - finalmente - applichi agli EDCs le stesse cautele usate per i composti classificati come sospetti cangerogeni. Una tesi a lungo sostenuta dalla Endrocrine Society e fortemente osteggiata dai rappresentanti della industria chimica.

30 aprile 2019