Contro la Disinformazione Scientifica

Condividi su
07/06/2013
Contro la Disinformazione Scientifica

Sperimentazione animale, OGM, vaccini e cellule staminali: temi delicatissimi sempre più spesso trattati in modo superficiale, dando risalto all'emotività trasmessa attraverso i mezzi di comunicazione, con informazioni sommarie e frammentarie, mentre poco spazio viene dato alla correttezza scientifica.

Da qui l'esigenza di istituire in tutta Italia l'8 giugno una Giornata contro la Disinformazione Scientifica.
Con l'obiettivo di fare chiarezza e aprire un dialogo su tematiche che hanno e avranno ripercussioni sul futuro del Paese per quanto riguarda salute , alimentazione e ambiente.

La Giornata Nazionale per la Corretta Informazione Scientifica è un evento nazionale promosso da un gruppo di persone aderenti o vicini a Pro-Test Italia con l'obiettivo di far fronte a temi attuali in ambito scientifico. 

L'evento torinese è nato dalla collaborazione tra il Collettivo Biohazard, Pro-Test Italia, Alter-Polis e studenti dell'Università di Torino. Interverranno docenti dell'Università di Torino e personale tecnico che si approccia quotidianamente con le realtà trattate, per permettere - in maniera autonoma - di arrivare a una considerazione critica dei temi trattati.

Tra gli ospiti anche il professor Alessandro Vercelli del NICO, che ha parlato di Cellule staminali: che cosa sono e a che cosa servono.

Un resoconto della giornata su DivagatoriScientifici

Segui l'evento di Torino su Facebook

Italia Unita per la Corretta Informazione Scientifica

Agenda

03 dicembre 2021

Sportello LESIONI SPINALI

Mandateci le vostre domande

Premesso che al NICO ci occupiamo di ricerca di base (e non abbiamo quindi pazienti in cura), crediamo sia compito di noi ricercatori dare risposte chiare e soprattutto scientificamente corrette a chi incorre in notizie parzialmente false, scorrette o addirittura in vere e proprie bufale.
Il caso Stamina ci ha insegnato a essere vigili: un piccolo soffio di vento, se “seminato” in un terreno fertile, può infatti scatenare una pericolosa tempesta.

Da qui la volontà di creare questo sportello, uno spazio dedicato alle vostre domande e ai vostri dubbi. Un progetto nato in sinergia con il Coordinamento Para-Tetraplegici del Piemonte, con cui siamo in contatto da molto tempo, e con il Prof. Diego Garbossa, Primario di Neurochirurgia di Città della Salute e della Scienza di Torino, con cui abbiamo creato un team che riunisce ricerca base e neurochirurgia.

Inviate le vostre domande e le leggete alcune delle nostre risposte

31 agosto 2020