Gianmarco Pallavicini del NICO-UNITO tra i vincitori della borsa di ricerca AIRC e FIRC

Condividi su
09/03/2020
Gianmarco Pallavicini del NICO-UNITO tra i vincitori della borsa di ricerca AIRC e FIRC

Il nostro ricercatore Gianmarco Pallavicini, del gruppo di Neurogenesi embrionale guidato da Ferdinando Di Cunto, è uno dei cento vincitori delle borse di ricerca assegnate - 10 in Piemonte - per il 2020 da AIRC e FIRC.

Il progetto di ricerca punta a validare nuovi target terapeutici efficaci nel trattamento del glioblastoma, un tumore estremamente aggressivo che si origina dalle cellule della glia e per il quale – a oggi –  i pochi trattamenti specifici disponibili sono spesso inefficienti.

GMPallavicini

Grazie alla borsa annuale FIRC, il dr Pallavicini potrà studiare l’effetto dell’inibizione di alcuni geni microcefalici nel glioblastoma. Lo scopo del suo progetto è infatti verificare che l’eliminazione dei geni che causano microcefalia possa essere efficace nel colpire in modo selettivo le cellule tumorali.

medulloblastoma

La microcefalia primaria è un disturbo genetico che durante lo sviluppo causa una morte massiccia delle cellule che daranno origine al cervello. Questo deriva dalla perdita di specifici geni. Dal momento che il glioblastoma si origina da questi tipi cellulari, quando lo sviluppo dell’encefalo è ormai ultimato, in linea teorica l’inibizione di questi geni dovrebbe causare la morte del tumore senza colpire il resto del cervello.

Lo studio mira a dimostrare che alcune proteine importanti per il neurosviluppo embrionale possano avere un ruolo fondamentale anche nella progressione di questi tumori. Le loro caratteristiche intrinseche - ovvero che la loro mancanza non porti danni negli altri organi sviluppati - fa si che possano essere, in linea teorica, target terapeutici con pochissimi effetti collaterali.

La ricerca finanziata da FIRC - va sottolineato - è uno studio di base, ma, nel caso avesse successo, il progetto ha un alto potenziale traslazionale. L’attività enzimatica di queste proteine è infatti fondamentale per la loro funzione: dal momento che sono già disponibili inibitori specifici, identificato un candidato interessante sarà più rapido proporre un nuovo tipo di trattamento per i glioblastomi.

Agenda

30 marzo 2020
10 aprile 2020

Technical Report NICO

Un appuntamento per far conoscere potenzialità e modalità d'uso degli strumenti acquisiti recentemente dal NICO e favorire le collaborazioni fra i gruppi. 

Sportello LESIONI SPINALI

Paziente tetraplegico operato al CTO di Torino torna a usare le mani

Una notizia che abbiamo letto tutti di recente sui giornali. Noi del NICO abbiamo la fortuna di collaborare da anni con il dott. Bruno Battiston e il prof. Diego Garbossa - i chirurghi che hanno svolto l'operazione - e ci siamo fatti spiegare bene in cosa consiste l’intervento, quale era la situazione del paziente e quali saranno i possibili risultati. 
Tutto questo al di là delle semplificazioni e dei titoli roboanti dei giornali, comprensibilmente utilizzati per attirare l’attenzione dei lettori.

10 giugno 2019