UniStem Day 2014

Condividi su
13/03/2014
UniStem Day 2014

36 Atenei Italiani, 9 Atenei Europei, 20.000 Studenti
Insieme per la giornata dedicata alle Scuole superiori

Dal 2009 UniStem organizza ogni anno una giornata dedicata agli studenti delle scuole superiori. L'intento è di stimolare nei giovani un interesse o magari far loro scoprire una vocazione per la scienza e la ricerca scientifica, a partire dai temi e dai problemi affrontati nell'ambito degli studi sulle cellule staminali.

Attraverso lezioni, discussioni, filmati, visite ai laboratori ed eventi ricreativi, i ragazzi possono incontrare contenuti e metodi della scienza e scoprire inoltre che la ricerca scientifica è divertente e favorisce relazioni personali e sociali costruite sulle prove, sul coraggio e sull'integrità.

L'edizione del 2014, ancora una volta, è stata caratterizzata dall'unicità dell'essere "insieme" su scala nazionale con il contemporaneo coinvolgimento di 36 atenei italiani. Inoltre, UniStem Day è sbarcato anche a Galway e a Stoccolma e si è svolto contemporanemente in 9 Atenei tra Irlanda, Spagna, Svezia e Regno Unito.

L'evento torinese ha visto la partecipazione di circa 600 studenti delle scuole superiori di Torino e provincia.

logo2014_unistem 2014

Stefania Bruno - Università degli studi di Torino
Cellule staminali e microvescicole: effetti a distanza tra le cellule

Luca Bonfanti - Università degli studi di Torino e NICO
Tutto e subito: è possibile? (traslazione e comunicazione della scienza)

Salvo Di Grazia - ASL Pieve di Soligo e MedBunker Blog
La salute ai tempi del web

Fabio Turone - Presidente SWIM (Science Writers in Italy)
Comunicare la scienza nel terzo millennio
Ha coordinato gli interventi Luca Bonfanti del NICO.

Al termine si è svolto un dibattito con i relatori e gli studenti dal titolo:
Dal ricercatore alla società: un percorso irto di trappole

Programma

unistem_2014_torino

Aspettando Unistem 2014: alcune domande a Luca Bonfanti dall'edizione 2013

Cellule staminali: questioni etiche

La ricerca scientifica: il piacere della scoperta

"Le cellule staminali vanno a scuola"
Un video racconta il lavoro dei ricercatori di UniStem

Come si produce un neurone a partire da una cellula staminale? Zanichelli lo spiega con questo video, "Le cellule staminali vanno a scuola", realizzato all'interno del laboratorio UniStem, dove per giorni ha seguito il lavoro dei ricercatori. Lo scopo del video è mostrare come queste persone ogni giorno si prendono cura delle cellule, verificando passo dopo passo che il processo abbia luogo e la cellula si stia effettivamente trasformando in neurone nel modo corretto. Fino a ottenere neuroni maturi funzionali, che saranno utilizzati per studiarne caratteristiche e potenzialità.

guarda il video

Agenda

26 febbraio 2021
25 febbraio 2021

Virtual Meeting STEROIDS and NERVOUS SYSTEM

Due to the COVID19 pandemic, the 11th International Meeting on Steroids and Nervous System and the associate Satellite Symposium have been moved to 2022, but, in order not to totally miss our meeting, together with the Scientific Committee, we have decided to organize a virtual event that includes 5 plenary lectures, a series of short free communications presented by young researchers and also a poster exhibition.

Sportello LESIONI SPINALI

Mandateci le vostre domande

Premesso che al NICO ci occupiamo di ricerca di base (e non abbiamo quindi pazienti in cura), crediamo sia compito di noi ricercatori dare risposte chiare e soprattutto scientificamente corrette a chi incorre in notizie parzialmente false, scorrette o addirittura in vere e proprie bufale.
Il caso Stamina ci ha insegnato a essere vigili: un piccolo soffio di vento, se “seminato” in un terreno fertile, può infatti scatenare una pericolosa tempesta.

Da qui la volontà di creare questo sportello, uno spazio dedicato alle vostre domande e ai vostri dubbi. Un progetto nato in sinergia con il Coordinamento Para-Tetraplegici del Piemonte, con cui siamo in contatto da molto tempo, e con il Prof. Diego Garbossa, Primario di Neurochirurgia di Città della Salute e della Scienza di Torino, con cui abbiamo creato un team che riunisce ricerca base e neurochirurgia.

Inviate le vostre domande e le leggete alcune delle nostre risposte

31 agosto 2020