UNIGHT venerdì 30 settembre torna la Notte europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori

Condividi su
14/09/2022
UNIGHT venerdì 30 settembre torna la Notte europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori
avatar_UNIGHT

United citizens for research
Notte Europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori 2022

Venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre 2022 torna contemporaneamente in tutta Europa UNIGHT - United citizens for research, l’evento diventato ormai un appuntamento fisso per chiunque voglia conoscere i traguardi e le sfide della ricerca e i segreti di chi la fa per mestiere.

Con circa 200 attività tra caffè scientifici, mostre e musei aperti, presentazione di prototipi, esperimenti, spettacoli e giochi per tutte le età, UNIGHT offre alla cittadinanza un'esperienza immersiva nel mondo della ricerca e un'occasione per partecipare attivamente alle sfide sociali più rilevanti del presente e del futuro. A unire le attività, le questioni cruciali dell’agenda dell’Unione europea: Adattamento al cambiamento climatico, Lotta al cancro, Cibo e terreni sani, Città climaticamente neutre e intelligenti, Oceani, mari, acque costiere e interne sani, Economia circolare, Energie rinnovabili e Patrimonio culturale.

Noi ti aspettiamo venerdì 30 settembre, qui al NICO, con INTOtheBRAIN connessioni che non ti aspetti, 5 caffè scientifici dedicati a inquinamento, vivere green e cervello, a tu per tu con le nostre ricercatrici e i nostri ricercatori. Scopri il programma e prenota la tua visita!

Venerdì 30 settembre

Le prenotazioni sono chiuse!

DOVE SIAMO :: guarda su Google Maps
Regione Gonzole 10 - Orbassano (TO)
Comprensorio dell'Ospedale San Luigi Gonzaga 

INTOtheBRAIN - web

Polveri sottili, campi elettromagnetici, inquinamento acustico e interferenti endocrini. Quali meccanismi biologici li rendono un potenziale pericolo per il cervello?
E perché – di contro – il verde ha effetti benefici sulla salute mentale?

Cinque incontri divulgativi integrati da una presentazione di come i temi di ricerca vengono studiati nei nostri laboratori. 

EFFETTI DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI SUL CERVELLO: PERICOLI REALI?
Esiste una relazione tra esposizione e tumori cerebrali, o altre patologie nervose?

con il prof. Ferdinando Di Cunto - gruppo di ricerca di Neurogenesi embrionale

L'INQUINAMENTO ATMOSFERICO FA MALE AL CERVELLO?
Dati epidemiologici indicano che il sistema nervoso centrale è un bersaglio per gli effetti tossici delle polveri sottili. Ma quali sono i meccanismi biologici implicati?

con la prof.ssa Annalisa Buffo e la dr.ssa Roberta Parolisi - gruppo di ricerca di Fisiopatologia delle cellule staminali cerebrali

IL CERVELLO IN UN BOSCO
Vivere il verde come terapia non farmacologica e per prevenire le malattie neuropsichiatriche.

con la dr.ssa Roberta Schellino - gruppo di ricerca di Sviluppo e patologia del cervello

FITOESTROGENI: QUANDO IL CIBO PUÒ FAR MALE AL CERVELLO
La soia e le potenziali alterazioni dello sviluppo corretto dei circuiti nervosi che regolano alimentazione, metabolismo e riproduzione.

con il prof. Stefano Gotti - gruppo di ricerca di NeuroEndocrinologia

SE ANCHE IL RUMORE FA MALE AL CERVELLO
L’inquinamento acustico prodotto da città, stazioni e aeroporti è un problema. Studiarlo è importante perché potrebbe influenzare il corretto sviluppo cognitivo nei bambini.

con la prof.ssa Serena Bovetti - gruppo di ricerca di Neurogenesi adulta

Le visite sono esclusivamente su prenotazione ed è richiesto indossare la mascherina FFP2.

Agenda

16 febbraio 2024

NICO NeuroWebinar & Seminar

1 appointment per week, on Friday at 2.00 pm

Guarda il video

GiovedìScienza racconta la ricerca al NICO

Vivere per sempre. 
Una popolazione sempre più longeva, i suoi problemi e le risposte della ricerca

Hai perso la diretta? Guarda ora il video di GiovedìScienza al NICO: una puntata in diretta dai nostri laboratori dedicata alla ricerca sull'invecchiamento.

3 marzo 2022