Siamo ciò che mangiamo - Salone del Libro di Torino

Condividi su
09/05/2018
Siamo ciò che mangiamo - Salone del Libro di Torino

Aspettando il Festival della Scienza e dell'Innovazione di Settimo Torinese
Salone Internazionale del Libro di Torino
Biblioteca Archimede | padiglione 2 stand H142

giovedì 10 maggio - ore 17:00
Siamo ciò che mangiamo

Giovanna Ponti, Dipartimento di Scienze Veterinarie dell'Università di Torino
Stefano Gotti, Dipartimento di Neuroscienze dell'Università di Torino
Gruppo di ricerca NICO di Neuroendocrinologia

fitoestrogeni

Gli ormoni regolano moltissimi aspetti della vita: riproduzione, appetito, emozioni, invecchiamento. L’esposizione a interferenti endocrini - fattori ambientali e sostanze assunte con il cibo, tra cui i fitoestrogeni – può alterare l’equilibrio del sistema neuroendocrino e contribuire all’insorgenza di malattie come l’obesità e patologie (Alzheimer e Parkinson) che insorgono spesso in età avanzata.

scopri di più sul progetto SIAMO CIO' CHE MANGIAMO

Per approfondire leggi anche:

06/10/2017
Il Parlamento europeo boccia la normativa sugli Interferenti endocrini

19/02/2017
Neonati: effetti negativi dei fitoestrogeni presenti nella soia

14/06/2016
Regolamentazione dei distruttori endocrini in Europa: un approccio basato sulla ricerca scientifica

Agenda

03 dicembre 2021

Sportello LESIONI SPINALI

Mandateci le vostre domande

Premesso che al NICO ci occupiamo di ricerca di base (e non abbiamo quindi pazienti in cura), crediamo sia compito di noi ricercatori dare risposte chiare e soprattutto scientificamente corrette a chi incorre in notizie parzialmente false, scorrette o addirittura in vere e proprie bufale.
Il caso Stamina ci ha insegnato a essere vigili: un piccolo soffio di vento, se “seminato” in un terreno fertile, può infatti scatenare una pericolosa tempesta.

Da qui la volontà di creare questo sportello, uno spazio dedicato alle vostre domande e ai vostri dubbi. Un progetto nato in sinergia con il Coordinamento Para-Tetraplegici del Piemonte, con cui siamo in contatto da molto tempo, e con il Prof. Diego Garbossa, Primario di Neurochirurgia di Città della Salute e della Scienza di Torino, con cui abbiamo creato un team che riunisce ricerca base e neurochirurgia.

Inviate le vostre domande e le leggete alcune delle nostre risposte

31 agosto 2020