World Food Day: i nostri studi sugli effetti dei fitoestrogeni

Condividi su
16/10/2021
World Food Day: i nostri studi sugli effetti dei fitoestrogeni

16 ottobre 2021
World Food Day

La Giornata mondiale dell’alimentazione si celebra ogni anno il 16 ottobre, giorno in cui nel 1945 è nata la FAO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura. L'obiettivo è accendere i riflettori sulla malnutrizione legata alla povertà, sulla sicurezza alimentare ma anche sull’importanza di una dieta corretta, soprattutto dove il cibo è superfluo e talvolta viene sprecato.

LinkedIn_cover_EN
Le nostre azioni sono il nostro futuro.
Con questo slogan scelto per l’edizione 2021 la FAO vuole ricordare come siamo tutti chiamati a fare la nostra parte per diminuire l’impatto ambientale, lo spreco, i costi sanitari legati a una cattiva alimentazione e quelli economici che derivano dalle forti disuguaglianze di sviluppo.

Sicurezza alimentare: anche i fitoestrogeni possono essere dannosi

La comunità scientifica si interroga da tempo sulla pericolosità per la salute degli Interferenti Endocrini di natura sintetica - ve ne abbiamo parlato anche in occasione dell'Obesity Day.
Molto meno conosciuto (e indagato) è il fatto che anche alcune molecole di origine naturale come i fitoestrogeni - tra questi la Genisteina (GEN) - particolarmente abbondanti negli alimenti a base di soia, possano avere azioni analoghe agli IE sintetici.

Gotti-Marraudino

L'invasione della soia sulla nostra tavola

La soia è sempre più presente sulle nostre tavole, non solo come cibi derivati (olio, tofu, salse), ma anche come sostituente proteico utilizzato ad esempio per i mangimi animali. Inoltre, a causa dell’intolleranza al lattosio - o per puro marketing commerciale - circa il 20% dei bambini in Europa e negli USA sono alimentati con latte di soia.

Data la grande diffusione del latte di soia, i nostri ricercatori del gruppo di Neuroendocrinologia, guidato dal prof. Giancarlo Panzica - nella foto Marilena Marraudino e Stefano Gotti - si sono chiesti quali possano essere gli effetti a lungo termine della Genisteina (GEN) assunta nel periodo neonatale, una fase critica per lo sviluppo dei circuiti neurali che sono sotto il controllo degli ormoni gonadici.
Le risposte nello studio pubblicato a luglio su Metabolites.
Metabolites - Copia

Scopri di più

Fitoestrogeni:
l’assunzione precoce di Genisteina causa alterazioni riproduttive e del metabolismo

Agenda

03 dicembre 2021

Sportello LESIONI SPINALI

Mandateci le vostre domande

Premesso che al NICO ci occupiamo di ricerca di base (e non abbiamo quindi pazienti in cura), crediamo sia compito di noi ricercatori dare risposte chiare e soprattutto scientificamente corrette a chi incorre in notizie parzialmente false, scorrette o addirittura in vere e proprie bufale.
Il caso Stamina ci ha insegnato a essere vigili: un piccolo soffio di vento, se “seminato” in un terreno fertile, può infatti scatenare una pericolosa tempesta.

Da qui la volontà di creare questo sportello, uno spazio dedicato alle vostre domande e ai vostri dubbi. Un progetto nato in sinergia con il Coordinamento Para-Tetraplegici del Piemonte, con cui siamo in contatto da molto tempo, e con il Prof. Diego Garbossa, Primario di Neurochirurgia di Città della Salute e della Scienza di Torino, con cui abbiamo creato un team che riunisce ricerca base e neurochirurgia.

Inviate le vostre domande e le leggete alcune delle nostre risposte

31 agosto 2020