Istituto

Condividi su

Il NICO ospita numerosi laboratori che assicurano la copertura di un'ampia gamma di attività multidisciplinari di ricerca applicate alle neuroscienze - neuroanotomia, biologia cellulare e molecolare, genetica, fisiologia cellulare - garantendo un clima estremamente collaborativo e scientificamente stimolante.

L'istituto è organizzato in tre piani/livelli, ognuno con una propria logica funzionale.

Il piano interrato accoglie le strutture dedicate agli animali, compresi l'ambulatorio, le stanze per lo studio del comportamento e il centro per l'acquisizione e l'analisi delle immagini.

Il piano terra ospita il laboratorio di neurobiologia clinica per la diagnosi della sclerosi multipla, i laboratori di biologia cellulare, le attrezzatture per P2 e P3, la sala conferenze e gli uffici di professori, ricercatori e studenti post-dottorandi.

Il piano superiore è organizzato in un grande open-space che contiene i laboratori di neuroanatomia e due spazi indipendenti con le attrezzature di biologia molecolare e elettrofisiologia. Questo piano ospita inoltre gli uffici dell'amministrazione, di altri professori e una piccola sala riunioni.

Chi siamo, i gruppi di ricerca [ scarica la brochure in pdf ]

Report annuali e progetto delle attività di ricerca dell'Istituto:

Agenda

06 luglio 2018

NICO Progress Report - INN Open Neuroscience Forum

I nostri giovani ricercatori aggiornano i colleghi sulle loro ricerche. Appuntamento ogni due venerdì.

16 febbraio 2019

Torino - 10th International Meeting STEROIDS and NERVOUS SYSTEM

Since 2001, this meeting represented an important event for basic and clinical researchers working on this emerging scientific topic. We will address state-of-the-art approaches in the field of steroids and nervous system, including behavior, epigenetics, genomic and non-genomic actions, the vitamin D, neurodegenerative and psychiatric disorders, and the interference among endocrine disruptors and steroid signaling.

Ricerca

Neurone o astrocita? Scoperto il gene che guida le staminali adulte nella scelta del loro destino.

Il gene COUP-TFI controlla che le staminali producano la giusta quantità di nuovi neuroni o astrociti. Un eccesso dei secondi è la conseguenza di processi infiammatori associati a patologie tra cui l’Alzheimer. La scoperta del team guidato da Silvia De Marchis, del nostro gruppo di Neurogenesi adulta.

13 luglio 2018