Carnevale della Fisica - 46esima edizione

Condividi su
30/11/2014
Carnevale della Fisica - 46esima edizione

SIAMO TRA I VINCITORI del CARNEVALE DELLA FISICA EDIZIONE #46

Quest'anno ci siamo anche noi al Carnevale della Fisica, la gara che premia opere di divulgazione scientifica in base a diversi criteri, tra cui: originalità dell'opera, maggiore contenuto divulgativo, metodo di divulgazione più originale e di maggior interesse scientifico o tecnologico.

Grazie alla candidatura di Laura Celeghin, direttore del Centro Scienza, il nostro Federico Luzzati ha partecipato con C'ERA UNA VOLTA UN NEURONE, classificandosi al secondo posto.

Lo spettacolo - fatto di animazioni, illusioni, un po’ di teatro e giochi interattivi - è stato presentato con grandissimo successo di pubblico per l'edizione 2013 di Giovedì Scienza e alla Notte dei ricercatori 2014.
Federico Luzzati presenta in modo semplice alcuni dei meccanismi di base del funzionamento del nostro cervello, partendo dal presupposto che tutti quanti ne abbiamo uno!

Il Carnevale della Fisica

ll 30 novembre 1609, un uomo per la prima volta nella storia dell'umanità sollevava il suo cannocchiale al cielo, osservando da una angolazione del tutto nuova l’oggetto celeste più brillante del firmamento: la Luna.
Per celebrare il quadricentenario di questo grande evento i blog www.gravita-zero.org e www.gravedad-cero.org hanno lanciato nel 2009 la prima edizione del CARNEVALE DELLA FISICA: ogni 30 del mese si premiano e si pubblicano link a opere di divulgazione scientifica su web.

Agenda

31 maggio 2019

NICO Progress Report - INN Open Neuroscience Forum 2019

I nostri giovani ricercatori aggiornano i colleghi sulle loro ricerche. Appuntamento ogni due venerdì.

Ricerca

Interferenti endocrini. Il Parlamento europeo impegna la Commissione a emanare norme più restrittive

Buone notizie da Bruxelles. Il Parlamento europeo ha approvato a larga maggioranza una risoluzione che impegna la Commissione (vecchia e nuova) a emanare entro giugno 2020 una normativa più restrittiva che disciplini cosmetici, giocattoli e imballaggi alimentari e che - finalmente - applichi agli EDCs le stesse cautele usate per i composti classificati come sospetti cangerogeni. Una tesi a lungo sostenuta dalla Endrocrine Society e fortemente osteggiata dai rappresentanti della industria chimica.

30 aprile 2019