UniStem Day 2015

Condividi su
13/03/2015
UniStem Day 2015

UniStemDay 2015 TORINO
13 marzo 

Riguarda l'evento sul canale on demand di Unito Media
e guarda anche la fotogallery della giornata

programma in pdf

UniStemDay è la giornata internazionale dedicata alla ricerca sulle cellule staminali e rivolta agli studenti delle scuole superiori. Un incontro tra mondo della scuola e mondo della ricerca per riflettere insieme su prospettive, problematiche, etica e comunicazione di un tema molto attuale.

La sesta edizione si è svolta il 13 marzo 2015 e ha coinvolto oltre 25 mila studenti, in Italia e in Europa: maggiori informazioni sulle diverse iniziative sul sito ufficiale di UniStem.

L'evento di Torino, organizzato da Agorà Scienza in collaborazione con noi del NICO, è stato ospitato nella nuova Aula Magna dell'Università presso il polo della Cavallerizza Reale, con la partecipazione di oltre 400 studenti. Si è parlato di ricerca e comunicazione della scienza e la mattinata si è conclusa con il dibattito sul tema Alla ricerca del futuro.

Ha coordinato l'evento Luca Bonfanti del NICO.

brain_drain

Scarica le presentazioni:

Luca Bonfanti - Dipartimento di Scienze Veterinarie e NICO (Università di Torino)
Cellule staminali, tessuti, organi e medicina rigenerativa parte 1 - parte 2 ]
Da più di vent'anni le cellule staminali dominano l'interesse delle scienze bio-mediche e della comunicazione scientifica. Per lo più ancora sconosciute (di certo ai non esperti ma, in qualche modo, anche agli scienziati), sono state spesso oggetto di controversie sociali e politiche. Qual è il problema che rallenta il passaggio dalla scienza di base alle applicazioni terapeutiche della cosiddetta medicina rigenerativa?

Agnese Collino e Giulia Corsini - ProTest Italia Unita per la Scienza
Fare ricerca e raccontarla nell'Italia di oggi [ pdf ]
Ripetuti fatti di cronaca, dal caso Stamina al movimento anti-vaccini, suggeriscono che la disinformazione può oscurare l'attendibilità della scienza e degli scienziati. Diversi gruppi di giovani, tra cui studenti, dottorandi e ricercatori hanno iniziato a muoversi spontaneamente per contrastare il fenomeno. Cosa vuol dire fare ricerca in Italia oggi? Qual è l'immagine della scienza sui social network e nelle piazze? Domande apparentemente legate a problemi di nicchia, ma dietro le quali si nasconde il futuro del nostro Paese.

Samanta Mariani - The University of Edinburgh e Tempesta di cervelli
Che cos'è il Brain Drain e perché è importante parlarne pdf ]
Sono sempre più numerosi i giovani che lasciano l'Italia per studiare all'estero o per trovare lavoro come ricercatori dopo aver conseguito un dottorato in Italia. Che cos'è esattamente il fenomeno del brain drain? Qual è il suo impatto economico? Ma soprattutto: quali sono le strategie che si possono attuare per contrastare il fenomeno?

Agenda

31 maggio 2019

NICO Progress Report - INN Open Neuroscience Forum 2019

I nostri giovani ricercatori aggiornano i colleghi sulle loro ricerche. Appuntamento ogni due venerdì.

Ricerca

Interferenti endocrini. Il Parlamento europeo impegna la Commissione a emanare norme più restrittive

Buone notizie da Bruxelles. Il Parlamento europeo ha approvato a larga maggioranza una risoluzione che impegna la Commissione (vecchia e nuova) a emanare entro giugno 2020 una normativa più restrittiva che disciplini cosmetici, giocattoli e imballaggi alimentari e che - finalmente - applichi agli EDCs le stesse cautele usate per i composti classificati come sospetti cangerogeni. Una tesi a lungo sostenuta dalla Endrocrine Society e fortemente osteggiata dai rappresentanti della industria chimica.

30 aprile 2019