UniStem Day 2016

Condividi su
17/01/2016
unistem 2016

L'Italia e l'Europa unite per la Scienza
 
Torino, venerdì 11 marzo 2016 - ore 9:00 - 13:00
Aula Magna della Cavallerizza Reale
Università di Torino - Via Verdi 9

Fervono anche qui a Torino i preparativi per UniStem Day, il più grande evento di divulgazione in Europa dedicato al tema della ricerca sulle cellule staminali e rivolto agli studenti delle scuole superiori.

Un incontro tra mondo della scuola e mondo della ricerca per riflettere insieme su prospettive, problematiche, etica e comunicazione di un tema molto attuale.

Per la sua ottava edizione, che si terrà il prossimo 11 marzo, UniStem Day potrà contare sulla partecipazione di 37 Atenei e centri di ricerca italiani ed oltre 35 tra Atenei e centri di ricerca sparsi in tutta Europa. C’è grande attesa per la partecipazione degli Atenei di Danimarca, Germania, Polonia e Serbia, che affiancano per la prima volta i colleghi di Regno Unito, Spagna e Svezia, da vari anni protagonisti dell’iniziativa.

uday2016

Anche quest'anno Unistem coinvolgerà quindi migliaia di studenti in Italia e in Europa: nel 2015 oltre 25 mila studenti - di cui 400 a Torino - hanno partecipato in contemporanea all’evento coordinato dalla Senatrice a Vita Elena Cattaneo dell’Università di Milano.

L'evento di Torino, organizzato da noi del NICO e dal Centro Interuniversitario Agorà Scienza, sarà ospitato anche quest’anno presso l’Aula Magna della Cavallerizza Reale dell'Università di Torino.

Ecco i nostri ospiti > scarica il programma in pdf

Alessandro Vercelli,  Direttore scientifico del NICO - Università di Torino
Saluto di benvenuto e presentazione della giornata UNISTEM

Luca Bonfanti, NICO e Dipartimento di Scienze Veterinarie, Università di Torino
Perché è difficile riparare il sistema nervoso con le staminali
Anche se contiene cellule staminali, il cervello non è in grado di ricambiare continuamente le sue cellule, a differenza di altri organi come la pelle o il sangue.
Questa e altre caratteristiche rendono difficile applicare i principi della medicina rigenerativa al sistema nervoso.

Agnese Collino, Pro-Test Italia
Il vaccino fa 90! Una storia di scienza, paura e cattiva comunicazione
Negli ultimi anni, a causa di una cattiva informazione basata su dati falsi, si è diffusa una paura immotivata per le vaccinazioni. Se pur comprensibile la cautela delle mamme preoccupate per la salute dei propri figli, il fenomeno potrebbe diventare un'emergenza sanitaria senza precedenti.

Maurizio Mori, Dipartimento di Filosofia e Scienze dell'Educazione, Università di Torino
Etica della libertà di ricerca scientifica
  La libertà di ricerca scientifica è il motore della scienza. Fino a che punto tale libertà può essere vincolata a principi etici? E, soprattutto, come garantire che rimanga svincolata da pregiudizi ammantati di “morale”? 

Dibattito:
Scienza, comunicazione e valori etici in un mondo complesso
con:  Agnese Collino, Maurizio Mori, Luca Bonfanti, Beatrice Mautino (giornalista scientifica freelance)

In collaborazione con:

loghi sponsor1

e con il sostegno di: 

loghiUNISTEMok

Per informazioni:
Barbara Magnani, NICO Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi
e-mail: barbara.magnani@unito.it

Agenda

27 febbraio 2020

GLIAL CELLS-NEURON CROSSTALK IN CNS HEALTH AND DISEASE

University of Turin, Italy  
The Workshop is aimed at PhD students and young Postdocs with the goal to promote a thorough understanding of the functions of glial cells in health and disease. The program includes lectures on the newest conceptual advancements and methodological approaches in the study of glial cells in synaptic functions, development and CNS diseases.

Deadline for registration: December 23, 2019.

29 novembre 2019

NICO Progress Report - INN Open Neuroscience Forum 2019

I nostri giovani ricercatori aggiornano i colleghi sulle loro ricerche. Appuntamento ogni due venerdì.

Sportello LESIONI SPINALI

Paziente tetraplegico operato al CTO di Torino torna a usare le mani

Una notizia che abbiamo letto tutti di recente sui giornali. Noi del NICO abbiamo la fortuna di collaborare da anni con il dott. Bruno Battiston e il prof. Diego Garbossa - i chirurghi che hanno svolto l'operazione - e ci siamo fatti spiegare bene in cosa consiste l’intervento, quale era la situazione del paziente e quali saranno i possibili risultati. 
Tutto questo al di là delle semplificazioni e dei titoli roboanti dei giornali, comprensibilmente utilizzati per attirare l’attenzione dei lettori.

11 giugno 2019